Da uno scritto di Livio Rosignano

 

Livio Rosignano, classe 1924, era un artista molto noto: la sua pittura ricca di fumo, profumo e atmosfera è stata definita “di portata europea” e i suoi quadri pieni di colore e di vitalità sono riconoscibili ovunque. A Trieste – città in cui ha studiato e lavorato – è entrato in contatto con diverse realtà dell’arte, ma ha sempre tenuto fede a un percorso solitario, seguendo una forte vocazione per la pittura e non cedendo mai alle mode del momento.

Una coerenza che giorno per giorno, quadro su quadro, lo ha portato a elaborare un linguaggio personale attraverso una evoluzione formale, non traendo mai però la sostanza

Giorgia Gelsi